banner

HOME CONTATTI


 

 

Per acquistare clicca sotto su paga adesso acquistare

manuale copertina

A soli € 8,90 l'offerta può scadere da un momento all'altro.

ISTRUZIONI : dopo aver acquistato attraverso la tua carta dovrai cliccare dove indica la freccia sotto "torna al sito ..."successivamente potrai scaricare il tuo ebook "come aprire un negozio da zero " cliccando su "scarica ora" ed in pochi secondi verrà scaricato sul tuo computer.

consiglio

comprareinformazioni-commerciale-

 

 

 

 

 

 

 

P.Iva 03324460611

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

il sito è protetto dai diritti d'autore

Questo eBook digitale come si evince dal titolo “Come aprire un negozio da zero” è rivolto a chi ha intenzione di aprire un’attività commerciale e non sa da dove iniziare, partendo quindi da zero.
 Un manuale che ha lo scopo di avviare e gestire al meglio un’attività di vendita al dettaglio, con metodi e strategie di marketing che hanno lo scopo di attrarre sempre più clienti, inoltre troverai argomenti come la gestione  del negozio, burocrazia, arredamento interno, pubblicità, insomma un manuale teorico e pratico che ti guiderà passo dopo passo, sulla strada per diventare un buon negoziante,  aiutandoti ad  evitare gli  errori più comuni che si commettono all’inizio di un’attività commerciale, quando si è sicuramente meno esperti.
Partirò dicendoti che aprire un negozio da zero, cioè senza che tu lo abbia ereditato dai tuoi genitori, o aver rilevato  la  gestione di un’attività commerciale dismessa,  ha dei vantaggi, ti starai chiedendo cosa intendi per vantaggi? si, sembra una contraddizione, ma essere l’ultimo arrivato non è sempre   negativo, continua a leggere e capirai cosa intendo.
Un nuovo negozio è più avvantaggiato di uno più vecchio, che avrà sicuramente tanti clienti, ma rimane sempre vecchio.
 Cosa voglio dire con questo? Lo scenario commerciale delle nostre città, è cambiato molto negli ultimi anni, i centri commerciali ne fanno da padrone, ma se le suonano anche di santa ragione, con offerte sempre più vantaggiose ed in continua competizione tra loro, alla ricerca di nuove idee e nuove strategie commerciali.
Facci caso, quando apre un nuovo centro commerciale, ha sempre  qualcosa in più di un altro che si trova nelle vicinanze, un cinema, un drive-in, un autolavaggio, un parco giochi, stazione di servizio e servizi vari.
Quindi c’è un cambiamento, una nuova idea, ed è nostro costume oramai essere sensibilmente incuriositi dalle novità, di conseguenza un nuovo negozio rientra perfettamente in questo concetto, perché  il cliente di oggi ha dei parametri di attrazione, e la curiosità è una di queste.
Ma non dimenticarti che un altro parametro di attrazione importante per il  cliente, è  il risparmio, quindi abbinando l’apertura di un nuovo negozio con un offerta vantaggiosa, si avrà, come risultato il binomio di un pacchetto commerciale vincente, un evento che ha la forza di avvicinare perfino un cliente fedele,  anche questo parametro molto importante, la fedeltà al  vecchio negoziante, ma che davanti alla novità e al risparmio cede sicuramente alla tentazione  di visitare il nuovo esercizio commerciale, con una estetica accattivante e una vasta scelta di prodotti più recenti, e la possibilità di  appurare il risparmio nei confronti del vecchio negozio.
Questa strategia iniziale, gioca molto sul tradimento che il cliente fa nei confronti del negoziante di fiducia, quando si trova davanti alla possibilità di risparmiare e visitare l’apertura di una nuova attività commerciale,  nessun cliente è poi così fedele, come la mia esperienza  m’ insegna, ed è per questo, che aprire un nuovo negozio oggi, è più vantaggioso di rilevarne uno vecchio o ereditarlo,  perché si è già pronti ad affrontare una nuova mentalità, fatta di esigenze e novità senza mai dimenticare il concetto del risparmio.
Essere un neonegoziante oggi significa anche possedere una piccola formazione di base, composta da strategie di marketing, comunicazioni pubblicitarie, giocando anche un po’ con tecniche persuasive, ma di tutto questo, ne parleremo  nel capitolo 5° e 7° dove affronteremo argomenti di marketing e tecniche di vendita persuasiva.
Esiste anche un’altra soluzione, per chi ha più fretta, e vuole essere accompagnato con la mano  dall’altra parte della strada, anche se si tratta, di una soluzione sicuramente più dispendiosa, mi riferisco al franchising continua a leggere per approfondire questa formula commerciale.

Sicuramente questo è il capitolo più importante per tè, poiché negli altri capitoli trovi informazioni più tecniche, che indubbiamente ti serviranno nell’atto pratico per le principali operazioni di avvio, mentre  questo  capitolo ha lo scopo di stimolarti dal punto di vista creativo,  cercando  d’illuminarti su quale negozio puoi avviare, e in che zona aprirlo sempre se non hai già un’idea precisa della tua futura attività commerciale, ma ti consiglio  di leggerlo lo stesso per capire se la tua intuizione sia veramente quella giusta.
Inizierò dicendoti di abbandonare qualsiasi idea che hai per la mente, perché un negozio vincente, nasce soprattutto dall’esigenza di un determinato luogo o ambiente.
Ecco i due principali sistemi

I sistemi sono fondamentalmente due :
A ) Creare da una tua passione, la tua futura attività per poi poterla  ramificare .
B) Analizzare il territorio per capire cosa manca, colmando una richiesta commerciale da parte del consumatore.

 

Iniziamo dal sistema :

  1. Creare da una tua passione un’attività, che trovo sicuramente il sistema più semplice, perché  avere una passione o un hobby significa, anche essere esperti o bravi in qualcosa  e soprattutto si ha una più veloce scelta della tipologia commerciale. Quindi se sei appassionato di fiori e hai il pollice verde, apri un  negozio di piante quindi fiorista, o meglio un vivaio, o puoi addirittura ramificare la tua idea distinguendoti dalla concorrenza e rendere il negozio ancora più particolare e unico, ad esempio aprendo un negozio di  piante secche, fiori finti e cosi via. Cosa voglio dire con ramificare e quindi “distinguerti” che il negozio ha meno concorrenza, questo è un sistema infallibile  di marketing “offrire quello che gli altri non hanno”  e quindi un consiglio che ti voglio dare, dopo aver avuto l’idea di cosa aprire, devi pensare se quel negozio può avere una ramificazione o a limite aggiungere una estensione  alla tua attività, come altri prodotti e servizi più specializzati  e più difficili da trovare in giro, ti faccio un altro esempio prendiamo un tradizionale laboratorio di dolci, che può specializzarsi anche in dolci dietetici, o dolci per celiaci allargando cosi la clientela anche a persone che sono attente alla linea o alla salute e in questo modo avrai meno concorrenza   e in più terrai il vantaggio e  la libertà di decidere tu il prezzo di un prodotto che si trova difficilmente in giro .

Se ti piacciono gli animali e hai una forte passione, puoi aprire un negozio di animali, o meglio ramificare con un negozio che vende cibo per gli animali o meglio accessori e servizi come ad esempio quello del dog sitter.
 Se hai una passione per gli abiti e accessori e sei sempre aggiornato e alla moda, sei adatto ad aprire un negozio di abbigliamento e accessori o di scarpe e potresti distinguerti nell’aprire un negozio di vintage o un outlet di territorio.
 Hai la passione per le nuove tecnologie, sei sempre aggiornato sui nuovi telefonini, apri un negozio di vendita e assistenza cellulari e distinguerti diventando un punto preciso di assistenza per qualche noto brand (marca), sei uno o una sportiva puoi aprire un negozio di articoli sportivi, meglio ancora se apri un negozio specializzato s’un particolare sport di nicchia, sei un appassionato di cucina sana puoi aprire un negozio/supermercato di prodotti biologici, sei una persona che ha spiccate capacità organizzative per feste ed eventi, allora  potesti aprire un party shop negozio per feste ed eventi, sei appassionato di moto potresti aprire un negozio di abbigliamento e accessori moto con servizio di personalizzazione (modding).   
Ricorda se ci metti la passione in un’attività commerciale, avrai un ottimo risultato perché lo farai con piacere, e non lo vedrai mai come un lavoro faticoso perché fai quello che già faresti anche gratuitamente, offrendo automaticamente la tua competenza e rendendo istintivamente  il cento per cento di te .
 Ma quello che non devi dimenticare mai, una regola che ritengo  fondamentale per aprire un negozio vincente, è la zona dove sarà situata la tua futura attività.
 Quindi anche se hai capito quale attività vorresti aprire, devi lo stesso fare un analisi del territorio per capire se ci sono condizioni di realizzabilità che ti spiegherò successivamente nel sistema  B) che va applicato, anche se già conosci la tipologia di negozio che vorresti avviare,
Adesso parliamo del sistema  B) che si tratta di analizzare scrupolosamente il territorio  per capire se ci sono condizioni di realizzabilità, vale a dire cosa manca in quella zona? bisogna trovare la giusta attrattività per far funzionare un  business    che deve rispondere ad una richiesta commerciale assente o insufficiente ai consumatori della zona, questo è il metodo che permette a chi non ha nessuna idea e nessuna passione, di capire quale negozio aprire  e dove.
Ti fai un giro nella città dove intendi aprire e cerca di analizzare la concorrenza locale, conoscendo precisamente la zona dove esercita, apprendendo la localizzazione di altre attività simili che esercitano più vicine alla zona, informati sull’ampiezza del locale,  cercando di verificare e capire se il negozio è riccamente fornito di articoli  o se ha una discreta quantità di articoli, io ti consiglio di mandare un amico a comprare qualcosa e chiedere anche qualche prodotto più specifico,  prendendo  nota di tutto. Un fattore molto importante è calcolare, se possiamo battere la concorrenza con il budget di cui disponiamo.
 Si perché il budget di cui disponiamo può essere un arma a nostro favore, poiché   se il budget è alto ci possiamo permettere di aprire l’attività, anche ad una distanza più ravvicinata sfruttando cosi due punti fondamentali, il primo è che se già esiste una clientela per quella tipologia di attività commerciale e cioè  la tua futura concorrenza, significa che quella zona è favorevole anche alla tua attività.
Il secondo punto è poter sfruttare la  debolezza della concorrenza, dopo aver localizzato   il negozio avversario, se è di dimensioni piccole e poco provvisto, puoi aprire un negozio più grande e più fornito nei paraggi.
  Per farti capire, quando un cliente non trova un prodotto o un servizio, avere un altro negozio simile nelle vicinanze, e soprattutto più fornito, è comodo ed aumenta la probabilità di acquistare clientela convertita, si perché non sempre il cliente è disposto ad aspettare, per esperienza personale ti garantisco che se il cliente  ha fretta e urgenza di comprare un determinato prodotto, andrà alla ricerca di un negozio simile finché non l’avrà trovato, in questo modo il pesce grande mangia il pesce piccolo.
 Bada bene per sfruttare questo metodo hai  bisogno di due cose un budget alto, e trovare un negozio piccolo e poco fornito, ma questo discorso non è valido per tutte le tipologie commerciali.
 Ti faccio un esempio nel campo della ristorazione, se una paninoteca  si trova in un posto affollato, dove possiamo trovare possibili clienti e tu apri a poca distanza una paninoteca ancora più grande, disponendo di ampia quantità di fondi, non significa che automaticamente converti i clienti già affezionati a l’altro locale.
 Perché c’è un fattore da prendere in considerazione e cioè che quella piccola paninoteca, faccia degli ottimi panini ed un cliente affezionato difficilmente cambia posto e gusto, in questo caso bisogna approfondire l’analisi e capire se quel determinato locale lavora bene, se si trova in una zona di passaggio, perché se non ci sono punti deboli da sfruttare è inutile affrontare la concorrenza ad una distanza ravvicinata questo concetto è valido anche per alcuni tipi di negozi dove la fiducia nel negoziante, fa da leva sulla vendita.
Mentre se durante l’analisi del territorio, trovi grandi esercizi commerciali, il mio consiglio è di andare altrove cambiare località, perché potresti aprire anche tu a poca distanza, ma rischieresti tanto, diventando tu il pesce piccolo, quindi il mio consiglio e di allontanarti da quella zona, per trovarne una più vergine e più feconda alla tua attività commerciale, sfruttando in un modo migliore il budget che possiedi e accrescendo la possibilità di aprire un negozio di successo.

 Questo sistema funziona sulla logica di mercato, che và calcolata dopo un’attenta analisi territoriale e concorrenziale, allora innanzitutto ti devi munire di un blocnotes e una penna.
Ti metti in macchina e ti fai un giro della città, passando nelle zone principali  e possibilmente affollate, cercando di capire i posti dove passano clienti abituali, e quelli dove passano i clienti di passaggio, ti do io una mano elencandoti i  luoghi più affollati.
scuole  :
 (scuole medie, superiori, università )
trasporti pubblici :
 (aeroporti, stazione ferroviarie, stazione autobus)
Sanitari :           
(ospedali, cliniche, asl, laboratori di analisi )

Luoghi di divertimento  
(cinema, parco giochi, parchi comunali, stadi comunali )
Partiamo dalle :
Scuole
Le scuole sono posti molto affollati, intorno ad esse  si possono trovare vari tipi di esercizi  con diversa tipologia merceologica, e dove girano anche molti soldi,  partiamo facendo un’analisi della richiesta commerciale, di uno studente comune, che frequenta  la scuola media o superiore.
Le richieste  basilari  di uno studente, sono i servizi principali e cioè, prodotti scolastici come  quaderni, penne, matite ecc .
Quindi la prima idea è quella di aprire una cartoleria, che possa rifornire tutti i prodotti scolastici, o un centro copie, per le molteplici fotocopie che uno studente quotidianamente  fa,  rilegature soprattutto per gli studenti universitari che non comprano tutti i testi, anche una libreria è utile nelle vicinanze di una scuola, perché sicuramente gli studenti si riforniscono dalla libreria che si trova nelle vicinanze per un discorso di comodità e passa parola .
 Se parliamo di superiori, possiamo rifornire o aprire appositamente un negozio di gadget, peluche, cuori gonfiabili ecc. Si perché per le superiori il discorso è un po’ diverso, poiché lo studente che frequenta le superiori ha già una certa indipendenza,  ed è anche l’età in cui  nascono i primi amori con scambi di regalini del genere, scambi di pensierini tra amici ecc.
Ma questo target ha anche altri bisogni e servizi, tipo lo studente delle superiori ha quasi sempre il cellulare all’ultimo grido,  o sicuramente ne possiede già uno, quindi deve ricaricare il telefono, esigenza comune da prendere in considerazione, riparare il cellulare perché a quella età non si è molto responsabili, inoltre i cellulari divengono oggetto  delle loro distrazioni, spendendo e cambiando frequentemente custodie e gadget simili e  appunto per questo un eccellente idea sarebbe aprire un negozio di telefonia specializzata in accessori per tali, nei pressi di una scuola superiore o università,  in questo modo si apre un negozio già con un target (mercato mirato), essendo i giovani grandi consumatori di servizi telefonici, sms, mms e accessori vari e sono anche  quei consumatori più attenti alle offerte dei piani tariffari da parte dei  gestori telefonici.
Non dimentichiamo  che una delle principali esigenze è mangiare, non tutti gli studenti fanno colazione a casa e quindi aprire un negozio di alimentari che prepara anche colazioni e merende nelle vicinanze di una scuola diventa una buona idea, anche in questo caso i giovani diventano un ottimo target, essendo grandi consumatori di pizzette,panini, cornetti, ecc.